Notizie sicure dal Vava

marzo 31, 2008

Laminato o laccato?

Filed under: Cucina — vavadixit @ 5:49 pm

Cucine. Quando si deve acquistare una cucina si entra in un dedalo di termini ai più sconosciuti. Ecco un pratico bigino per non andare dal mobiliere e guardarlo con un’aria da fesso mentre lui pontifica sulle qualità delle sue cucine.

Innanzitutto dobbiamo fare una distinzione fra la struttura interna della cucina, cioè sul materiale con la quale è costruito il telaio, e l’aspetto esteriore, cioè come è stata rivestita esternamente.

Il telaio della cucina può essere di diversi tipi:

  • Tamburato. Le parti sono costituite da un sandwich di vari materiali, compresa una rete metallica. E’ molto costosa e usata per produzioni di alto livello.
  • Massello. Le sue parti sono costituite da monoliti di legno tagliati senza soluzione di continuità.
  • Impiallacciatura. Le parti sono costituite da legno meno pregiato ricoperte da un sottile strato (1 mm) di legno più pregiato.
  • Truciolare. Le parti sono composte da trucioli di legno amalgamati o meno con sostanze meno nobili a diverse grammature (densità delle particelle amalgamate).

La parte esterna della cucina può invece essere un:

  • Laminato. Il telaio viene ricoperto con uno strato di origine sintetica che lo rende impermeabile, meno sensibile agli urti e ai graffi.
  • Laccato. Il telaio non viene ricoperto con un pannello (laminato) bensì laccato con delle vernici colorate che offrono, rispetto al laminato, un’ampia gamma di colori. Le laccature si dicono a poro aperto quando lasciano inalterate alla vista e al tatto le venature del legno altrimenti sono dette a poro chiuso (lucide o opache).

Il laminato, rispetto al laccato, costa meno e pare essere più resistente ai graffi. Per contro il laccato è trendy (così si dice).

Buona scelta!

Annunci

marzo 15, 2008

Spitzer vs Mele

Filed under: Attualità,Popoli e politiche — vavadixit @ 1:53 pm

ashley.jpgPolitica. C’è una bella differenza fra la politica USA e quella italiana. Certo, gli onorevoli mandrilli ci sono in Italia e negli States, ma vuoi mettere la differenza?

Analizziamo il caso di Cosimo Mele, ex UDC di Casini (!!!), e di Eliot Spitzer, governatore Democratico dello stato di New York.

La prostituta. Mele si è portato in camera una buzzicona, tale Francesca Zenobi. Spitzer se la faceva con una figacciona. Si confrontino le foto!

zenobi.jpg

La scoperta. Mele è stato incastrato perchè ha ceduto troppa cocaina alla Zenobi che si è sentita male. Spitzer è stato scoperto grazie ad un’indagine del Dipartimento del Tesoro che, seguendo flussi di denaro sospetti è giunto al bordello virtuale Emperor’s Club, presso il quale lavorava la bella Ashley e tra i cui clienti c’era appunto il nostro Eliot.

Le conseguenze. Il brindisino Mele si è dimesso dall’UDC ma è rimasto parlamentare, nel gruppo misto. Lo Yankee Spitzer ha chiesto pubblicamente scusa e si è dimesso da tutti gli incarichi.

La pubblicità. La nostrana Zenobi è andata un paio di volte in TV da Costanzo e alle Iene. All’americanina Ashley è contesa da Penthouse e Hustler a suon di milioni di dollari.

Evviva l’America!

Blog su WordPress.com.