Notizie sicure dal Vava

settembre 28, 2007

28 settembre

Filed under: Attualità,Finanza - Economia — vavadixit @ 1:47 pm

RefreshmentsFesteggiamenti. Cosa ci sarà mai da festeggiare… mah! Consoliamoci con l’epitaffio del Vavatrone.

Ella fu. Siccome immobile,
dato il mortal sospiro,
stette la spoglia immemore
orba di tanto spiro,
così percossa, attonita
la borsa al nunzio sta,

Refreshmentsmuta pensando all’ultima
ora della banca fatale;
né sa quando un simile
sistema o canale
per gli ordini elettronici
a utilizzar verrà.

Lei folgarante in solio
vide il mio genio e piacqui;
quando, da giovane stagista,
caddi, risorsi e giacqui,
di mille voci al sònito
mista la sua non ha:

grato del passato encomio
e del suo affettuoso equipaggio,
il cuor si commuove al sùbito
sparir di tanto raggio;
e scioglie all’urna un cantico
che forse non morrà.

Da bloomberg ai derivati,
da IMIDirect ai Curando,
di quel securo il fulmine
andava lesto realizzando;
lavorò dal Seveso al Catai,
dall’uno all’altro mar.

Fu vera gloria? Ai posteri
l’ardua sentenza: noi
chiniam la fronte al Massimo
Fattor, che volle in lei
del creator suo spirito
più vasta orma stampar.

La procellosa e trepida
gioia d’un gran disegno,
l’ansia d’un cor che indocile
serve, pensando all’assegno;
e il giunge, e tiene un premio
ch’era follia sperar;

tutto ella provò: la gloria
maggior dopo la sentenza,
la condanna e la vittoria,
la scalata e la triste decadenza;
due volte nella polvere,
due volte sull’altar.

Ella si affermò: due tempi,
l’un contro l’altro armato,
sommesse a lei si volsero,
aspettando il prestito erogato;
ella fe’ silenzio, ed arbitro
s’assise in mezzo a lor.

E sparve, e i dì nell’ozio
chiuse nell’accieria feconda,
vittima d’immensa furbizia
e di cupidigia profonda,
dell’innominabile avvocato
che si maladice ancor.

Come sul capo al naufrago
l’onda s’avvolve e pesa,
l’onda su cui del misero,
alta pur dianzi e tesa,
scorrea la vista a scernere
prode remote invan;

tal su di noi il cumulo
delle memorie scese.
Oh quante volte ai posteri
narrerem le tue imprese,
e di come era bello lavorare
con te nel centro di Milan!

Oh quante volte, al tacito
morir d’un giorno inerte,
poserem le mani fulminee,
le braccia al sen conserte,
stette, e dei dì che furono
l’assalse il sovvenir!

E ripenserem i mobili
le tende, e i lignei valli,
ai nostri vecchi ruoli,
e il caffè degli intervalli,
e il lavor gioioso ma serio
e il celere ubbidir.

Ahi! Grande e tanto strazio
colpisce tutti i presenti,
e li addolorò; ed il cuor
anche dei fidati consulenti,
è lacerato da un profondo dolor, 
e  nuovo cliente colmar non può;

ogni cosa riservi il fato,
qualsiasi tipo di abbondanza,
ai successi eterni, e al premio
che i desideri avanza,
il ricordo di questi anni felici,
dimenticar giammai potrò.

 Bella Immortal! benefica
Banca ai trïonfi avvezza!
Scrivi ancor questo, allegrati;
ché più superba altezza
alla presenza della Consob
giammai non si presentò.

Tu dalle stanche ceneri
risorgerai nella parola:
il ceo che atterra e suscita,
che affanna e che consola,
alla banca compratrice
il nome tuo infin posò.

Breaking News

Filed under: Attualità,Gossip,Società e costume — vavadixit @ 9:27 am

Ultima ora. Oggi, alle ore 11.30, una collega che tanti di noi non hanno mai conosciuto (pur essendo stati assunti da innumerevoli anni) presenterà le proprie dimissioni.

settembre 27, 2007

Sandra Lonardo Mastella

Politici. Sandra Lonardo Mastella nasce a Ceppaloni dove trascorre gli anni dell’infanzia e della preadolescenza, frequenta la parrocchia e l’Associazione “Le Figlie di Maria”. All’età di 12 anni si trasferisce con la famiglia in America, ad Oyster Bay, New York. Nell’anno 1975 sposa Clemente Mastella e nascono due figli, Pellegrino ed Elio. Accanto a Clemente, cresce l’amore per la politica e si approfondiscono i sentimenti di solidarietà verso il prossimo.

Oggi il prossimo verso il quale è solidale la nostra Sandra è il marito Clemente. In un’intervista sul Corriere della Sera la signora Lonardo dichiara in lacrime:

E’ un reato usufruire di un aereo di Stato per un dovere istituzionale così come fa Rutelli?

Scusi, signora, ma anche il caro figlio era su quell’aereo per un dovere istituzionale?

Comprare una casa con soldi e mutuo propri usufruendo delle leggi che consentono di riscattare una casa è un reato?

Da un articolo de L’Espresso leggo che il figlio Pellegrino ha acquistato due appartamenti in centro a Roma: 4,5 vani per 175 mila euro e altri 6 vani per 300 mila euro. L’altro figlio Elio ha acquistato nello stesso stabile 5,5 vani per soli 200 mila euro e un miniappartamento con ingresso, camera, bagno e terrazza a livello per 67.500 euro. Ma come hanno determinato i prezzi? Neanche a Quarto Oggiaro gli appartamenti costano così poco. C’è di più, le case sono state acquistate grazie a dei mutui concessi da San Paolo e BNL. I figli dovranno pagare una rata mensile di 6.430 euro. Cosa? 6.430 euro di mutuo al mese? Ma che garanzie hanno dato i due figli?

E’ un reato se io e Clemente siamo stati democraticamente eletti ai nostri incarichi?

Dal libro La Casta leggo come il caro marito è stato eletto deputato nelle file della DC. Quando lavorava in RAI, assunto su “raccomandazione” di Ciriaco De Mita, chiedeva, testuali parole, “ai centralinisti di telefonare nei comuni del mio collegio elettorale. Mi facevo introdurre come direttore della Rai e segnalavo questo nostro bravo giovane da votare: Clemente Mastella. Funzionò”.

Si attacca Mastella che in vita sua non ha mai avuto una condanna. Dico una. Si ascolta Grillo che invece, mi si corregga se sbaglio, le sue condanne le ha avute. Non per cosette lievi, mi pare…

Clemente non avrà mai avuto una condanna ma:

  • Ha un avviso di garanzia per concorso in bancarotta fraudolenta per il fallimento del Napoli Calcio.
  • Assieme a Salvatore Cuffaro, indagato per concorso esterno in associazione mafiosa, è stato compare d’anello di Francesco Campanella, ex-presidente del consiglio comunale di Villabate e condannato per mafia.

Viva l’Italia, tanto siamo campioni del mondo.

settembre 26, 2007

Buffo sequestro

Filed under: Attualità — vavadixit @ 1:45 pm

Bagni PubbliciDisavventure. I sequestri di persona sono solitamente tragici. Quello che è accaduto alla signora Gwyneth Coles entrerà invece di diritto nella lista dei sequestri di persona più buffi.

Il tabloid The Sun ci racconta che la signora Coles, un’arzilla 77-enne, stava tornando da una vacanza in Scozia. Alla stazione degli autobus di Pickering, a nord di York, è entrata in bagno per fare un bisognino. Il problema è che era l’ora della chiusura e l’inserviente l’ha chiusa a chiave in bagno.

I nipoti, non vedendo tornare la nonna, hanno avvisato la polizia che ha scatenato una caccia all’uomo. Tutto si è risolto dodici ore dopo quando le toilette sono state riaperte e la signora Cole si è finalmente potuta liberare.

Mrs. Gwyneth racconta che ha passato la notte chiusa nel bagno ma che è andato tutto bene, a parte lo spavento. Fortunatamente aveva con se la valigia del viaggio e quindi ha indossato quattro maglioni e due cappotti per proteggersi dal freddo.

Il portavoce del Ryedale District Council si scusa pubblicamente: “Faremo di tutto affinchè simili incidenti non capitino più“.

settembre 25, 2007

Milano Moda Donna primavera/estate 2008

Filed under: Attualità,Società e costume — vavadixit @ 3:20 pm

Milano Moda DonnaEventi. E’ in corso di svolgimento la settimana Milano Moda Donna – primavera/estate 2008.

Ce ne eravamo accorti, infatti:

  • Le donne che incroci a Milano sono diventate tutte improvvisamente bellissime.
  • I bar di via San Pietro all’Orto sono gremiti di giovanissime modelle che non hanno superato il casting ma che rimangono in zona in attesa di una improvvisa last call.
  • Il traffico è impazzito. Sono misteriosamente comparse migliaia di auto nere di grossa cilindrata, preferibilmente con i vetri oscurati, dalle quali salgono e scendono sciami di bellissime donne di cui sopra.
  • Via Manzoni si è trasformata in un serpentone immobile di auto nere più il pullmann del Milano Sightseen Tour che, eccezionalmente per questa settimana e sempre per 15 euro, impiegerà quattro ore per compiere il solito tragitto al posto dei previsti 45 minuti.
  • Le odiate auto nere precedentemente descritte parcheggiano in doppia fila in C.so Venezia causando un ingorgo biblico fino Piazza San Babila e d’intorni.
  • I vigili urbani vigilano sulle belle donne che salgono e scendono dalle auto nere dimenticandosi del motivo per cui i contribuenti li stipendiano.
  • I locali alla moda e le discoteche organizzano party inaccessibili ai più.
  • Nel triangolo della moda si assiste alla più alta concentrazione di VIP per metro quadro. Probabilmente tutti i VIP del pianeta sono migrati nel triangolo della moda.
  • Dall’Istituto Marangoni entrano ed escono giovanissime ragazze in cerca di fortuna accompagnate dai timorosi fidanzati.

P.S. Questo post è spudoratamente copiato da quello scritto lo scorso anno in occasione dell’analoga settimana della moda 2007. Tanto non è cambiato niente e niente cambierà.

settembre 24, 2007

I nuovi traffichini

Filed under: Finanza - Economia,Sport — vavadixit @ 2:05 pm

Calcio. Mentre Zampagna continua a sfornare gol spettacolari, fuori dal campo si aggirano i nuovi traffichini.

L’Ansa ha appena battuto la notizia del rinvio a giudizio di Galliani e Moratti:

MILANO – La Procura di Milano ha chiesto il rinvio a giudizio per il presidente dell’Inter Massimo Moratti, il vicepresidente Rinaldo Ghelfi e l’ex dirigente Mauro Gambaro, e l’ex amministratore delegato e vicepresidente vicario del Milan, Adriano Galliani indagati nell’ambito dell’inchiesta sul falso in bilancio condotta dal pm Carlo Nocerino. La richiesta di rinvio a giudizio è partita nei giorni scorsi dall’ufficio di Pm per essere inoltrata al Gup.

settembre 21, 2007

Attentato dinamitardo

Filed under: Attualità — vavadixit @ 2:11 pm

Bomba a MilanoTerrorismo. Scampato pericolo a Milano. Alle 13 di oggi è stato fatto brillare un bauletto di una moto che giaceva sospetto fuori un bar di via Turati.

Le bariste, accortesi del pericolo, hanno prima agitato ben bene il bauletto per scoprire se conteneva qualcosa di pericoloso (vox populi), poi hanno chiamato la polizia.Bomba a Milano

Bomba a MilanoVia Turati, in pieno centro a Milano, è stata chiusa al traffico. Sono giunti gli artificieri che hanno fatto brillare il bauletto. Alla fine si è scoperto che conteneva solo dei fogli con stampate delle cartine di google maps.

Per le bariste solo un grande spavento.

settembre 20, 2007

Mirella Grisales

Filed under: Gossip,Lavoro,Sport — vavadixit @ 4:56 pm

Mirella GrisalesPubblicità. Ecco un’altra che ha capito come farsi pubblicità.

Mirella Grisales è un’attrice colombiana di soap opera. Sconosciuta ai più ha ben pensato di ottenere notorietà sfruttando il binomio velina-calciatore. Eccola in copertina su Interviù dopo aver dichiarato che: “Cristiano Ronaldo a letto è davvero bravo, non ha nulla da invidiare alle sue doti in campo. In camera i suoi rigori sono geniali“.

settembre 18, 2007

I soldi

Filed under: Gossip,Società e costume,Teatro — vavadixit @ 2:25 pm

PavarottiPettegolezzi. Avevamo già parlato dell’Amore di Nicoletta Mantovani per Luciano Pavarotti. Oggi parliamo di soldi.

Da un primo testamento, verbalizzato il 13 giugno, Pavarotti dispone che alla moglie Nicoletta vada il 50% del patrimonio e che la restante metà venga divisa fra le quattro figlie. Il patrimonio stimato del Maestro è di circa 30 milioni di euro e quindi a Nicoletta spetterebbero 15 milioni di euro mentre a ciascuna delle figlie 3.75 milioni di euro.

Ora spunta un secondo testamento, del 29 luglio, in cui dal patrimonio vengono sfilati con artifizi legali ben 15 milioni di euro che vanno ad esclusivo beneficio di Nicoletta Mantovani. In base a quest’ultima disposizione le figlie vedono ridursi la loro fetta a meno di due milioni di euro mentre l’ultima moglie incrementa il bottino che raggiunge la ragguardevole cifra di 22 milioni e mezzo di euro.

Fabrizio Corsini, l’avvocato delle figlie, commenta così la notizia: “Quanto meno, ci coglie di sorpresa. Noi eravamo rimasti al testamento del 13 giugno consapevoli che quella era la volontà del padre. Ora la vicenda assume contorni diversi. Vogliamo verificare bene i documenti: la data del “trust”, il testamento pesarese. Poi chiederemo una stima del patrimonio. Di tutto il patrimonio. Anche di quello americano. Poi valuteremo. Certo, se dovesse emergere, come appare, un danno grave all’eredità nel suo complesso, per altro già penalizzata da liquidazioni societarie e altre operazioni, si ragionerà sui passi da intraprendere per far valere i diritti delle tre figlie. Senza polemiche e non ora. Lei non ci crederà, ma le figlie di Pavarotti, non hanno fretta. Non mi chiedono di conoscere testamenti o altro. Sono a casa, ancora in lutto. Il tempo per i conti verrà poi“.

Ah, i soldi!

Accadde oggi

Filed under: Attualità,Società e costume — vavadixit @ 11:21 am

VavatroneAlmanacco. Oggi è martedì 18 settembre, duecentosessantunesimo giorno del calendario Gregoriano. Per la cronaca mancano 104 giorni alla fine dell’anno.

Nel 1971 nacque Lance Armstrong, il grande ciclista americano. Nel 1970 morì Jimi Hendrix, il grandissimo chitarrista americano.

Nel Calendario Rivoluzionario Francese si celebra la “Festa del Genio“.

La ricorrenza più importante del giorno è però il sesto anniversario della salita del Vavatrone a Milano. Infatti il 18 settembre 2001 Alessandro si presentò da noi in giacca e cravatta per il suo primo giorno di lavoro. Dopo il classico anno sabbatico oggi il Vavatrone è ancora da noi.

Pagina successiva »

Blog su WordPress.com.