Notizie sicure dal Vava

febbraio 28, 2007

Cambio nome

Filed under: Senza categoria — vavadixit @ 4:29 pm

Anagrafe
Nomi
. Per cambiare il proprio nome e cognome è sufficiente inviare la richiesta in carta da bollo da € 14.62 al Ministero dell’Interno specificando i motivi della richiesta. Addirittura la richiesta può essere fatta in carta semplice se si ritiene che il proprio nome e cognome siano ridicoli.
Attenzione, però, sono esclusi nomi e cognomi di importanza storica.

Io ho già fatto la mia richiesta: voglio chiamarmi Atalanta di cognome e Bergamo di nome.

Speriamo che l’iter non sia lungo come quello del bulgaro  Marin Levidzhev che ha chiesto di chiamarsi Manchester di nome e United di cognome. Per adesso gli hanno concesso solo l’uso del nome Manchester.

P.S. Intanto l’Atalanta sta vincendo uno a zero a Genova, contro la Sampdoria. Forza Atalanta!!!

Annunci

febbraio 26, 2007

Quorum, tombola!

Filed under: Senza categoria — vavadixit @ 9:42 pm

Fiducia_prodi
Ludoteca
. Va per la maggiore un nuovissimo giochino. Si tratta di una sorta di Risiko in cui uno schieramento cerca di attaccare i territori più deboli dell’avversario per conquistare la Kamchatka Pallaro o la Jacuzia Follini al fine di raggiungere il proprio obiettivo: il quorum di 161 territori da presidiare con almeno una armata.
A parte territori ben guarniti e virtualmente inespugnabili la battaglia infuria sulle terre di mezzo o quelle abitate da barbari voltagabbana.

La squadra rossa deve sostenere la prova più ardua perchè, partendo in vantaggio, ha perso per strada carri armati e territori a causa di una scarsa disciplina dei vanesi luogotenenti che, per un momento di visibilità personale sui media, contraddicevano in continuazione gli ordini del generale.
Con una mossa astuta il prode generale ha rassegnato le proprie dimissioni e i luogotenenti si sono cagati in mano, scusate il termine, perchè si rischiava veramente di perdere tutta la battaglia e diventare schiavi della squadra blu per anni. D’altra parte però anche il generale rischia di rimetterci la faccia e anche qualcos’altro nel caso in cui le armate, momentaneamente ricompattate sul suo dodecalogo, non riuscissero a raggiungere l’obiettivo dei 161 territori.

Quindi grande battaglia in atto.
Il già citato territorio della Jacuzia Follini ha fatto sapere di essere passato dai blu ai rossi.
I blu gridano al tradimento dimenticandosi che la Jacuzia fa il pari con la Mongolia De Gregorio che ha fatto il salto inverso. Nota da libro cuore: il carro armato De Gregorio è in ospedale ma ha fatto sapere che si presenterà sul campo di battaglia anche in barella.
Casi critici sono Rossi e Turigliatto dalla Siberia che hanno contribuito non poco alla caduta del generale. Il primo è stato riportato all’ordine a suon di ceffoni. Il secondo invece è ancora indeciso anche se i bookmaker scommettono che ritorni in prima fila con i rossi.
Facendo la conta a questo punto saremmo 157 a 156 per i rossi.
Entrano ora in gioco le armate dei senatori a vita: uno per i blu (Cossiga) e tre per i rossi (Ciampi, Colombo, Scalfaro)

Ricontando ora siamo 160 a 157 per i rossi. Come si vede l’obiettivo del quorum non è ancora raggiunto e la battaglia impazza.

I senatori a vita Levi Montalcini e Andreotti sono quasi arruolati con i rossi, ma non ancora sicuri al 100%. Un inconveniente qualsiasi potrebbe far perdere l’aereo alla prima, che si trova in Asia, e qualche parola di troppo sui DICO potrebbe far cambiare idea al secondo.

Mancano infine all’appello il senatore a vita Pininfarina, che non ha dato sue notizie, e l’ondivago Pallaro dalla Kamchatka. Il
poveretto, inizialmente rosso, si trova in vacanza e viene
continuamente disturbato dai due schieramenti che gli propongono di
arruolarsi. Lui si nega al telefono e fa sapere tramite un giornalista
del Corriere della Sera che deciderà solo all’ultimo minuto se
indossare la casacca rossa o blu.

Chi vivrà vedrà… basta aspettare fino a mercoledì sera.

febbraio 23, 2007

Time of the Trollop

Filed under: Senza categoria — vavadixit @ 8:22 pm

Moda
Moda
. L’autorevole quotidiano The New York Times scrive un interessante articolo sulla decadenza di stile e raffinatezza che abitualmente denotavano tutta la produzione italiana, a partire dai capi di alta moda.

Vengono citati come esempio gli stilisti Dolce e Gabbana che, invece di fare moda, producono capi trash alla Paris Hilton e si accontentano di incrementare i propri ricavi vendendo i loro vestiti ai ragazzini. Viene anche ricordato Lapo Elkann che, nonostante le sue vicissitudini con droga e prostituti, è considerato un esempio di stile. Infine si rammenta che Pier Paolo Pasolini aveva già previsto questa decadenza.
Tutto questo viene riassunto nel titolo dell’articolo: Italian Fashion in the Time of Trollop.
Il termine trollop è particolarmente significativo: donna volgare e senza reputazione che si dedica, a pagamento, alla promisquità sessuale. Praticamente una via di mezzo tra una zoccola e un trans.

Per me hanno ragione. Ho visto nei TG i servizi sulla settimana della moda e mi pareva fossero girati in un bordello.
Nella foto un capo firmato dalla "stilista" Valeria Marini.

Novanta Gradi

Filed under: Senza categoria — vavadixit @ 1:44 pm

Curva_pericolosa
Angolature
. Diversi significati dell’espressione novanta gradi. Chi ne conosce altri li aggiunga.

  1. In geometria i 90 gradi, o π/2 radianti, indicano l’angolo retto cioè un angolo di ampiezza pari a un quarto dell’angolo giro.
  2. Quando si studia per la patente ci spiegano che una curva a 90 gradi è una curva pericolosa. Viene segnalata con l’apposito cartello che ci invita a rallentare e procedere con prudenza.
  3. Le casalinghe disperate utilizzano l’alcool denaturato 90° (cioè composto per il 90% da alcool etilico e per il 10% da sostanze denaturanti) per pulire la propria casa.
  4. Tutti quanti ci mettiamo a novanta gradi quando subiamo, generalmente controvoglia, le decisioni di qualcun’altro.
  5. Eccezione al punto 4 è una posizione dell’amore.
  6. Nel mio specifico caso è l’angolo di flessione che questa mattina, dopo lugubri latrati di dolore, il fisioterapista ha fatto raggiungere al ginocchio operato.

febbraio 22, 2007

Povero lui

Filed under: Senza categoria — vavadixit @ 9:06 pm

Audemars_piguet_1
Furto
. Si apprende dai giornali che tre ragazzi hanno riconosciuto Bobo Vieri per strada a Milano, l’hanno fermato e, invece dell’autografo, gli hanno gentilmente chiesto l’orologio. Trattasi di  un Audemars Piguet da circa 16 mila euro.
Al povero, si fa per dire, giocatore dell’Atalanta non è rimasto altro che consegnare l’orologio e sporgere denuncia.

Cosa ci faceva Vieri a Milano? Non doveva essere a Zingonia ad allenarsi con il resto della squadra?

febbraio 21, 2007

Ricostruzione LCA

Filed under: Senza categoria — vavadixit @ 9:25 pm

Semitendinosogracile
Ortopedia
. Le moderne tecniche chirurgiche per la ricostruzione del legamento crociato anteriore si eseguono in artroscopia. Il legamento rotto viene sostituito con un tendine prelevato dal paziente stesso. La scelta sul tendine da utilizzare viene fatta fra il tendine rotuleo e i due tendini semitendinoso e gracile (nella foto mentre vengono prelevati).

Da cosa viene determinata la scelta? sostanzialmente dalla filosofia di pensiero del chirurgo.
Il semitendinoso e gracile hanno i seguenti vantaggi rispetto il rotuleo:

  • Vantaggio estetico. L’incisione cutanea necessaria per prelevare i tendini è di circa 5-6 cm contro gli 8-9 cm del rotuleo.
  • L’asportazione del tendine rotuleo talvolta causa dolore anteriore al ginocchio a distanza dell’intervento.

Per contro il semitendinoso e gracile ha due svantaggi:

  • La fissazione del legamento a tibia e femore è meno sicura.
  • Trattandosi di una tecnica relativamente nuova non ci sono molte casistiche sul lungo termine.

Tanto per avere un metro di paragone, per i calciatori professionisti viene utilizzato il tendine rotuleo per il 60% dei casi e il semitendinoso gracile per il 40%.

Nel mio caso il chirurgo ha scelto il semitendinoso gracile.

febbraio 20, 2007

Zoccoline United

Filed under: Senza categoria — vavadixit @ 2:02 pm

Motel
Free Love
. Dopo il caso della barista altoatesina che aveva chiesto il test di paternità a nove persone è notizia di oggi che una donna molisana ha fatto di meglio sguinzagliando il suo avvocato che ha ingiunto l’esecuzione del test a ben tredici uomini del posto.

Dato che il periodo fertile di una donna è di circa sei giorni ogni ciclo si deduce che la quarantenne di Agnone si è intrattenuta mediamente con due persone diverse al giorno.

Ma che mestiere fa?

febbraio 19, 2007

Capodanno Cinese

Filed under: Senza categoria — vavadixit @ 1:17 pm

Maiale1
Feste
. Ieri in Cina e nelle altre numerose comunità cinesi sparse per il pianeta si è festeggiato il capodanno Cinese.
Qualcuno sostiene che tutto si ferma per una settimana, in realtà non è proprio così: le fabbriche e gli uffici chiudono ma la popolazione è più frenetica che mai. Si assiste ad una migrazione biblica di persone che si ricongiungono con le rispettive famiglie nella città natale.
Non sfugge alla tradizione nemmeno Saccobert, il nostro inviato in Cina, che è migrato da sud a nord e si è impegnato con tutta la famiglia della moglie nella produzione di squisiti ravioli.

Il calendario lunare cinese è antichissimo, risale al 2.637 a.C.

Si passa dall’anno del cane a quello del maiale, e si parte sotto il segno del politically correct infatti il governo cinese, tramite la CCTV, principale
televisione di Stato, avverte che “poiché la Cina è un Paese
multiculturale, per rispetto delle convinzioni religiose dei musulmani
nel 2007 debbono essere evitate le immagini di maiali
”.

febbraio 15, 2007

Mala tempora currunt

Filed under: Senza categoria — vavadixit @ 10:03 pm

Lca
Malattia
. Ecco il Vava di ritorno dopo l’operazione.
L’indagine artroscopica ha stabilito che il corno posteriore del menisco mediale aveva una lesione a "flap" (così recita il referto medico). Questo maledetto flap era quello che bloccava il ginocchio. Una bella meniscectomia mediale selettiva e la ricostruzione del legamento crociato anteriore si spera risolvano i problemi.
Nel frattempo: mala tempora currunt!
Praticamente per l’80% del tempo si è costretti a letto. Il restante 20% lo si spende in visite di controllo e fisioterapia.
Appena uno cerca un pò di svago girovagando per casa con le stampelle il ginocchio si gonfia come un melone: ieri è stata svuotata una buona lattina di liquido sinoviale.
Purtroppo non si dispone più dell’utilissimo cocktail di anti-infiammatori e anti-dolorifici che veniva somministrato in ospedale!

Pazienza, ci vuole pazienza.

febbraio 6, 2007

A presto

Filed under: Senza categoria — vavadixit @ 8:26 pm

Revisione
Revisione
. Come tutte le auto di una certa età anche il Vava necessita di una revisione per poter circolare in sicurezza. Così domani entrerà in ospedale per un intervento al menisco e al legamento crociato del ginocchio.
Nella valigia ha messo il piagiama, le ciabatte, lo spazzolino da denti, un lettore mp3 e un paio di libri che ha iniziato e mai finito. Nell’ultimo angolino in fondo alla valigia ha infilato la speranza che tutto vada bene.

Nel frattempo l’ufficio sta testando il progetto di business continuity e quindi, per la gioia di tutti, da Crotone è appositamente salito il Vavatrone.

Pagina successiva »

Blog su WordPress.com.